Nell' aria
di un orizzonte triste
e malinconico
non sento più la mia voce .
Percorro
lunghi tragitti oscuri,
per ritrovare ancora una volta,
quella sensazione
di luce e di calore,
che, nonostante l'assoluta mancanza
di riflessione, nasconde,
la grande forza di pensare .
Ricordare:
lungo quest'attimo
di involontario silenzio,
che c'è un grido di speranza
dentro di me .
Il grido della luce
il grido della libertà
il grido della vita.
C'è, vivo,
il grido della mia anima

 

Su Home Biografia News Contatti Link Amici Statistiche Ordini Mappa Sito
Copyright 2002-2014 - WebMaster Sinfolab - Perugia

  Poeti Non Protagonisti WEB

© Tutti i Diritti Riservati